Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

MOSTRA ON-LINE: Caruso, Corelli, Di Stefano - Miti del canto italiano

Data:

02/08/2021


MOSTRA ON-LINE: Caruso, Corelli, Di Stefano - Miti del canto italiano

Cento anni fa, nel 1921, moriva a Napoli Enrico Caruso, uno dei cantanti più famosi della storia. In quello stesso anno nascevano due dei tenori di riferimento del secolo scorso: Giuseppe Di Stefano e Franco Corelli, che alla Scala sono stati protagonisti di alcuni spettacoli leggendari.

Centa anni fa, nel 1921, moriva a Napoli Enrico Caruso, uno dei cantanti più famosi della storia. In quello stesso anno nascevano due dei tenori di riferimento del secolo scorso: Giuseppe Di Stefano e Franco Corelli, che alla Scala sono stati protagonisti di alcuni spettacoli leggendari.

I centenari costituiscono l’occasione per ricordare tre artisti che hanno rappresentato e diffuso la cultura italiana nel mondo traghettando nella modernità il mito ottocentesco del tenore attraverso una mostra virtuale, visitabile da remoto, intitolata Caruso, Corelli, Di Stefano - Miti del canto italiano, un’iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, prodotta dal Teatro alla Scala e realizzata dal Museo Teatrale alla Scala.

La mostra, curata dal critico musicale Mattia Palma, è visitabile a partire dal 2 agosto 2021, centenario della morte di Caruso a Napoli, per la durata di un anno, su italiana.esteri.it, il portale del Ministero degli Affari Esteri dedicato alla promozione della lingua, della cultura e della creatività italiana nel mondo, e sul sito del Teatro alla Scala.

La mostra è accessibile gratuitamente al seguente link: https://www.teatroallascala.org/includes/CARUSOCORELLIDISTEFANO/index.htm?fbclid=IwAR29u5q64taj3Tu8k9pPpLkbaGgqs5NePpdggwjG9MUpcWGSudHIwCJNayc

 

COMUNICATO STAMPA

Informazioni

Data: Da Lun 2 Ago 2021 a Mer 24 Nov 2021

Organizzato da : MAECI

In collaborazione con : Teatro alla Scala, IIC Praga

Ingresso : Libero


1809